TRAINING NATALIZIO…

Cosa succede
I libri Fatatrac si stanno preparando in libreria. Davvero. Si stanno allenando per dare il meglio di sé. Per cosa? Il Natale ovviamente! Sì, perché quest’anno le strenne Fatatrac, arrivate nelle case dei bambini, magari dopo una lunga permanenza sotto l’albero, una volta scartate, non dovranno solo aprirsi e mostrare le loro pagine di parole e illustrazioni, ma chiameranno in gioco occhi, manualità, orecchie e fantasia.

Fabrizio Silei, L’INVENTASTORIE, Fatatrac
euro 23.90

I cubi del kit L’Inventastorie di Fabrizio Silei si stanno preparando ad essere girati da piccole mani. Le loro facce mostreranno personaggi, oggetti, animali che, ispirandosi alla Grammatica della Fantasia di Rodari, associate casualmente, guideranno alla creazione di storie dallo svolgimento imprevisto. Se volete averne un’idea, nel Kit trovate anche il libro L’Inventastorie con i testi di Fabrizio Silei. Su questo blog verrà pubblicato presto un concorso a cui parteciperanno le narrazioni nate dall’Inventastorie.

Mauro Bellei, ORTO IN FIGURE, Fatatrac
euro 23.90

Lo spaventapasseri dell’Orto in figure di Mauro Bellei, aspetta con ansia di essere ricomposto in tutte le sue parti e ospitare terra e semi per fare “crescere vedendo crescere”. Le forme di frutta e verdura, di cui potete leggere descrizione e aneddoti nel libro contenuto nel kit, attendono di essere associate per dare vita a nuove figure e diventare altro.

Sophie Fatus, GIOCO E IMPARO L’ALFABETO, Fatatrac
euro 9.90

Le accattivanti illustrazioni di Sophie Fatus stanno ripassando l’alfabeto, per farvi giocare con le lettere, le loro forme e i loro suoni. Così in questo alfabetiere, ad esempio, succede che nel magico mondo della “O” un’Oca se ne vada in giro con un Ombrello e un Orso proponga attività di pregrafismo tutte da giocare.

Agnese Baruzzi, ANIMALI IN FORMA, Fatatrac
euro 9.90

Gli Animali in Forma di Agnese Baruzzi, dopo un impegnativo corso per Contorsionisti Illusionisti, non vedono l’ora di stupire con le loro trasformazioni. Non solo, anche il pennarello nero della copertina è pronto ad accompagnarvi in labirinti e altri giochi divertenti.

Insomma se farete un salto in libreria e sentirete aria fermento e voglia di azione… saprete da dove viene.

Annunci

AL FESTIVAL DELLE LETTERATURE DELL’ADRIATICO

Cosa succede

Il Festival delle Letterature dell’Adratico di Pescara (15/16/17/18 Novembre) di quest’anno ha ospitato anche due pubblicazioni Fatatrac. Giovedì 15 Gloria Francella e Elena Baboni (editor Fatatrac) hanno curato presso Il Museo delle Genti di Abruzzo una lettura con laboratorio di “I bambini nascono per essere felici, i diritti li fanno diventare grandi”, l’ultima Carta in Tavola Fatatrac con i testi di Vanna Cercenà e le illustrazioni di Gloria Francella. Venerdì 16 è stato invece il turno di Mauro Bellei che ha presentato il suo ultimo lavoro Orto in figure, da poco in libreria.

Giovedì i bambini hanno pensato e giocato ai diritti dell’Infanzia (la cui ricorrenza si celebra proprio oggi, 20 novembre), costruendo un albero “dei diritti” insieme Gloria Francella e Elena Baboni.
Mauro Bellei, il giorno seguente ha coinvolto il suo pubblico nell’esplorazione dell’orto e dei suoi abitanti, attraverso un gioco di ricomposizione delle forme e la creazione di figure sempre nuove.
Il settore Kids del Festival è stato organizzato in collaborazione con la Libreria Primo Moroni che ha saputo accogliere gli autori e gestire gli incontri con competenza e passione.

Sempreverde & S.E.M.P.R.E.V.E.R.D.E.

>>Sempreverde, Cosa succede

Ecco l’acronimo che con 25 “Mi piace” su facebook si è aggiudicato il primo posto, complimenti al vincitore che e grazie a tutti quelli che hanno partecipato con originali ed emozionanti composizioni!

Il 2012 è l’Anno europeo per l’invecchiamento attivo e la solidarietà tra le generazioni, inoltre la festa dei nonni è alle porte, mancano ormai pochi giorni al 2 ottobre e noi per festeggiarli vi proponiamo un libro e un gioco: il libro si chiama Sempreverde, il segreto di nonno Teodoro, di Ilaria Guarducci, novità di Fatatrac per la collana Grandi Albi… Se volete qualche notizia in più leggete qui:

Teodoro è un nonno come tanti, ha la barba e i baffi bianchi, la pelle invecchiata, porta grandi occhiali rossi, ha una moglie e dei nipotini. Pare però nascondere un segreto: nonostante la sua età, continua ad essere un tipo sorridente, uno che sembra godersi ogni momento della giornata come se fosse ancora nel pieno della giovinezza. Osvaldo ha la sua stessa età, ma è pieno di acciacchi e soprattutto si sente vecchio e molto stanco. Incuriosito dallo spirito leggero e giovanile che anima Teodoro, Osvaldo decide di seguirlo; per una settimana lo osserva attentamente e si accorge che il suo amico ha una vita davvero intensa ed emozionante: si arrampica sulle montagne, ascolta musica, esce in bicicletta, scrive poesie, sa ridere e divertirsi. L’unico modo per mantenere un cuore “sempreverde” come quello di Teodoro è continuare a guardare il mondo con stupore e a “sorridere alle nuvole”. Per Osvaldo è tempo di cambiare e ora che ha scoperto come, non perderà certo tempo! Teodoro è un personaggio eccezionale, le illustrazioni dell’autrice ce ne restituiscono tutta la forza e l’ironia. Un albo divertente e allo stesso tempo delicato che parla ai bambini della vecchiaia, la fase della vita che vedono attraversare dai propri nonni, coloro con cui spesso trascorrono molto tempo e che per energia, dedizione e affetto ricoprono per loro un ruolo davvero speciale.

Il gioco invece si chiama S.E.M.P.R.E.V.E.R.D.E. e se volete partecipare dovrete usare tanta fantasia… di parole. Pensando intensamente a un vostro nonno o nonna o a chi per voi è come se lo fosse, provate ad inventare una frase composta di parole che inizino con le lettere che compongono la parola “sempreverde”, insomma un acronimo… Eccone un esempio:

Se lascerete un acronimo di SEMPREVERDE come commento qui sotto, la redazione nelle prossime settimane lo posterà su Facebook e quello che sarà scelto come il più originale, vincerà un piccolo poster da stampare e appendere e una copia del libro. Aspettiamo curiosi le vostre idee!